Limone sul Garda: sono garantiti panorami mozzafiato!

Limone sul Garda è un piccolo paesino sulla sponda occidentale del Lago di Garda. Il paese di Limone sorge su una stretta striscia di terra compresa tra il lago e alte pareti rocciose.

La storia di Limone sul Garda

Proprio per la sua posizione geografica Limone sul Garda è stato isolato per molti anni. Infatti, in passato Limone era raggiungibile solo via lago o attraversando le montagne. Il paesino con poco più di mille abitanti, basava la propria economia sulla pesca e sulla coltivazione di olivi e limoni.

Limone sul Garda fu finalmente collegato ai paesi vicini nel 1932 quando fu terminata la caratteristica strada Gardesana Occidentale. Questa strada, un capolavoro della tecnica, costeggia il Lago di Garda, con più di 28 km scavati nella roccia. Finirono così gli anni del confine e Limone aprì le sue porte ai turisti.

Credit immagine

La poverissima economia locale iniziò a trasformarsi nell’immediato dopoguerra, grazie all’afflusso dei primi turisti provenienti dal nord Europa. Gli abitanti di Limone si trasformarono abbastanza rapidamente da poveri agricoltori o pescatori in albergatori di successo. Il piccolo e caratteristico paese di pescatori si trasformò in un centro turistico fra i più importanti del lago di Garda.

L’origine del nome “Limone”

Contrariamente a quello che si può pensare, il nome del paese non deriva dalle coltivazioni di limoni che da centinaia di anni si praticano sul suo territorio. Infatti, sembra che il nome del comune venga dalla parola latina “limes” che significa confine.

Credit immagine

Le coltivazioni di limone

Limone sul Garda è il luogo più settentrionale d’Italia in cui si possono trovare coltivazioni di agrumi. Grazie al suo clima mite possiamo trovare la tipica vegetazione mediterranea caratterizzata da agavi, oleandri, palme e cipressi. Inoltre si possono ammirare le coltivazioni a terrazza di ulivi centenari e dei giardini a serra di limoni, aranci e mandarini. Ancora oggi, rivolti verso il sole per catturarne i raggi, si possono vedere i pilastri e i muraglioni delle limonaie, i caratteristici giardini in cui si coltivano i limoni, uniche nel suo genere.

La Limonaia del Castel

Nel centro storico di Limone si trova la settecentesca Limonaia del Castel, uno dei più caratteristici e ben conservati giardini d’agrumi del Garda. La Limonaia del Castel è posizionata a ridosso delle pareti di roccia del Monte Sughera ed è inserita nel parco di Villa Boghi, palazzo signorile del novecento oggi sede del comune di Limone.

L’Amministrazione Comunale acquistò nel 1995 la “Limonaia del Castèl”, con l’intento di valorizzare questo patrimonio. La ristrutturò e vi piantò oltre un centinaio di agrumi. Vennero ripristinati i terrazzamenti e l’impianto irriguo, la sistemazione dei depositi degli attrezzi, divenuti anche percorso didattico. Sul retro del giardino è stata allestita un’area espositiva con pannelli sulla storia e sulle caratteristiche degli agrumi.

Credit immagine

… l’olio del Garda…

L’olio è un altro prodotto tipico di Limone del Garda e del resto del territorio del Lago di Garda. Ha particolari doti organolettiche favorite dal clima, dal terreno e dalla varietà delle piante. Particolare cura viene riservata ai vari momenti di raccolta e lavorazione delle olive: la prima viene fatta esclusivamente a mano, utilizzando lunghe scale a pioli, mentre la spremitura si svolge a freddo, secondo una antica tradizione, con due pesanti molazze di granito.

Cosa visitare a Limone sul Garda

Limone è oggi uno dei centri turistici più frequentati e attrezzati del Garda. Ha saputo però mantenere intatto il fascino del piccolo paese con un pittoresco centro storico fatto di case antiche, stretti vicoli e porticcioli incorniciati da una natura rigogliosa. Il paese offre innumerevoli possibilità di piacevoli e rilassanti camminate sia nell’entroterra che sulle sponde del lago.

Limone sul Garda è la meta ideale non solo per gli amanti del riposo, ma anche per coloro che vogliono esplorare la zona con escursioni o tour in bicicletta. Il Sentiero del Sole, come le altre diverse passeggiate tra gli ulivi, sul Monte Carone o sul Monte Preàls, non si possono perdere durante il soggiorno a Limone. Alcune gite sono praticabili anche in mountain bike.

Credit immagine

Oltre alla limonaia del Castèl si possono visitare la Chiesa di S. Benedetto, costruita nel 1691 da Andrea Pernici, la Chiesa di San Rocco, la Chiesa di San Pietro in Oliveto, Casa Gerardi, situata in Piazza Garibaldi, al centro del paese. Ci sono anche il Capitello della Madonnina, della Milanesa e quello di San Giovanni Nepumuceno. Da non perdere anche i musei del Turismo e dei Pescatori.

Credit immagine

L’elisir di lunga vita

Gli abitanti di Limone sul Garda vanno fieri del loro DNA. Limone infatti nel 1979 divenne famoso anche per la scoperta, da parte di un medico milanese, di una proteina particolare presente nel sangue degli indigeni che pare avere una positiva influenza sulla loro salute e longevità. Infatti, gli abitanti di Limone possiedono nel sangue una proteina chiamata Apo A-1 Milano. Sembra che preservi cuore ed arterie, anche in presenza di alti valori di colesterolo e trigliceridi, spazzando i grassi delle arterie e trasformandosi nell’arma più efficace contro arteriosclerosi e infarto La presenza dell’Apo A-1 Milano a Limone sul Garda è dovuta all’isolamento che il paese ha vissuto per lungo tempo. L’origine della mutazione è stata ricondotta ad un uomo che visse a Limone nel 1654, Giovanni Pomaroli.

Credit immagine di copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.