Le Torri di Avvistamento di Sperlonga

Le torri di avvistamento di Sperlonga sono quattro e sono un elemento caratteristico del borgo. Costruite nel 1500 per difendersi dagli attacchi via mare dei Saraceni, sono oggi una delle mete turistiche più visitate di Sperlonga.

Delle torri di avvistamento di Sperlonga fanno parte: la Torre Truglia e la Torre Capovento che si stagliano suggestive tra le spiagge che circondano il paese; La Torre Centrale e la torre del Nibbio, invece, sono nascoste tra le case di Sperlonga.

La Torre Truglia

Sulla punta del promontorio di Sperlonga, uno scoglio in pietra viva, sorge la Torre Truglia. E’ la prima e l’ultima costruzione che l’occhio umano riesce a scorgere arrivando o salpando dal borgo di Sperlonga. Con il suo profilo suggestivo si trova all’ingresso del porticciolo e divide la lunga spiaggia di Sperlonga nella Riviera de Levante che scorre fino alla Grotta di Tiberio, dalla Riviera di Ponente che costituisce la parte bassa del paese.

Fu edificata nel 1532 sulle fondamenta di una torre romana preesistente. Solo due anni dopo fu devastata dalle orde ottomane di Kaireddin Barbarossa. Ricostruita nel 1611, periodo in cui ospitava solo un sergente e un soltato, venne di nuovo devastata dai Turchi nel 1623. Ritornò in auge solo nel secolo successivo, quando costituì una vedetta sicura per tutto il litorale. Dal 1870 al 1969 è stata sede della Guardia di Finanza. Attualmente è sede del “Centro Educazione dell’Ambiente Marino” del Parco Naturale Regionale della Riviera di Ulisse.

La Torre Truglia è rettangolare e con quattro baluardi. Spicca per il suo colore bianco e da lì si può ammirare tutto il panorama mozzafiato della cittadina pontina. All’interno, grazie a delle strette scalette, i turisti possono raggiungere una terrazza a picco sul mare e godere di un paesaggio mozzafiato. Inoltre, la Torre Truglia, a picco sul mare, si può raggiungere facilmente a piedi. Percorrendo il grazioso centro storico composto dal suggestivo labirinto di viuzze, case dipinte di bianco e terrazze sul mare.

Credit immagine

Le altre torri di avvistamento di Sperlonga

La Torre Centrale

La Torre centrale, detta localmente Torre maggiore è oggi nascosta tra le case del borgo, una volta dominava la città di Sperlonga. Della Torre Centrale sopravvive solo una parte, oggi situata in via Giosa. Il suo profilo è disegnato attualmente sullo stemma del comune di Sperlonga.

La Torre del Nibbio

La Torre del Nibbio, come la Torre Centrale, è incorporata tra le case del paese. Oggi è inclusa in un castello baronale prospiciente la piazzetta centrale del paese.

La Torre di Capovento

La Torre di Capovento sorge a circa 3 km a sud del paese. Costruita su uno sperone di roccia a picco sul mare nel 1532. Dopo alterne vicende, nel 1820 venne usata come posto di dogana. Oggi sull’omonima spiaggia ne rimangono i resti.

Credit immagine di copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.